Porta del Sole

Home » La Città » Monumenti » Porta del Sole

Nel 1630 i Barberini, con l’acquisto del feudo di Palestrina dalla famiglia Colonna, dettero avvio nei decenni successivi ad una serie di interventi urbanistici, in alcuni casi progettati ex novo in altri casi a completamento di iniziative già intraprese dai loro predecessori.
Uno di questi fu la costruzione di Porta del Sole, la quale fu edificata a partire da quel momento e completata nel 1642 su progetto di Francesco Contini, architetto di casa Barberini. La porta andò a costituire il propileo d’ingresso ad una nuova piazza che andò a configurarsi con l’esigenza di dare sfogo alla nuova chiesa di Santa Maria degli Angeli e all’annesso convento delle suore Farnesiane, iniziato dai Colonna e completato dai Barberini. La piazza del Sole era quindi raggiungibile dal basso della città attraverso Porta del Sole, decorata con il grande sole stilizzato presenta nell’araldica della famiglia a Palestrina insieme con le canoniche tre api, chiaro riferimento alle teorie del tempo diffuse dal filosofo Tommaso Campanella.
La nuova porta, che costituiva un caposaldo della nuova piazza insieme con la corrispondente Porta delle monache, andò a sostituire un precedente ingresso conosciuto sotto il nome di Porta San Giacomo.
Durante la sistemazione di tutta quest’area è venuto alla luce anche l’ingresso antico alle mura e alla città su questo versante, come mostra l’area archeologica restaurata con la rampa di accesso in basoli di calcare e il grande bastione murario in opera poligonale.

Ultima modifica

19/10/2018

Condividi

Palazzo Verzetti, Via del Tempio, 1 - 00036 Palestrina (Roma) PEC protocollo@comune.palestrina.legalmail.it Centralino: 06/953021 - CF 01319240584 - P. IVA 03577071008

Responsabile del procedimento di pubblicazione   -   Note legali

Il sito Istituzionale del Comune di Palestrina č un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCOMUNE